Prosegue l’iter legislativo della Riforma per l’edilizia che continua il suo cammino, modificando ulteriormente il Testo Unico dell’Edilizia (Dpr n° 380/2001). Tra le varie misure, vi è quella che comprende la modifica della procedure del rilascio del certificato di agibilità, che sarà sostituito dalla SCA, segnalazione certificata di agibilità. Il cambiamento non è solo nominale, ma comprende la sostanza della procedura per l’ottenimento del nulla osta e le tipologie di controlli, mentre attualmente da parte del comune si ha un solo controllo documentale. Ci sarà una semplificazione della procedura, che attraverso un’autocertificazione corredata da documenti che ne provano la veridicità, in sostituzione dei controlli documentali da parte dei Comuni. Viene così cancellata l’attesa di 30 giorni per il rilascio del certificato e gli ulteriori 30 giorni per il nulla osta del Genio Civile.